Montevarchi
19 Mag, domenica
14° C
TOP

Magazine Pasticceria Bonci

Le donne della Pasticceria Bonci: il segreto del nostro successo

Una azienda di successo, capace di raggiungere l’eccellenza pasticcera partendo dalla tradizione ma guardando all’innovazione, dove la componente femminile recita un ruolo fondamentale: impossibile non rendere omaggio alle donne della Pasticceria Bonci, in un giorno tanto emblematico come l’8 Marzo.

Ne abbiamo parlato con Giulia Bonci, socia titolare dell’azienda di famiglia nella quale lavora dal 2006, a rappresentanza delle otto dipendenti che quotidianamente si dividono tra confezionamento, vendita e cioccolateria all’interno della produzione Bonci, senza dimenticarci del ruolo ricoperto anche a livello amministrativo.

Dopo essersi diplomata all’istituto Alberghiero ed in seguito alla consueta gavetta sul campo, Giulia ha deciso di iniziare la sua avventura all’interno della Pasticceria Bonci, partendo dal laboratorio, passando per il confezionamento per giungere in amministrazione dove oggi svolge un ruolo di raccordo tra le differenti anime che contribuiscono allo sviluppo della produzione aziendale.

Non è facile essere madre ed ancora prima donna, facendo coincidere la propria vita personale con quella professionale”  racconta.  “Ho avuto due figli senza poter usufruire della maternità, quindi l’aiuto dei nonni e la possibilità di dividersi tra allattamento ed azienda è stato decisivo, seppur faticoso”.

Il genere femminile e le sue peculiarità sono qualcosa di indispensabile per l’ottimo funzionamento di una azienda come la nostra” prosegue Giulia sottolineando l’ampia rappresentanza del gentil sesso all’interno dell’organico Bonci. “Le donne hanno delle sensibilità differenti che purtroppo non sono riscontrabili nel genere maschile, anche se sembra un po’ presuntuoso da dire. Certo, in quanto donne siamo notoriamente complicate a volte anche nei rapporti professionali tra noi, ma abbiamo una lungimiranza ed una praticità che risultano decisive per il successo di una squadra”.

“Il modello femminile  al quale mi ispiro sul lavoro, è quello di mia nonna, che ho potuto apprezzare fin da piccola come autentico perno sul quale si fondava  la struttura della nostra famiglia e della Pasticceria Bonci. Sul lavoro era una donna forte,  che silenziosamente teneva sotto controllo tutti gli aspetti della quotidianità senza lasciarsi sfuggire niente, sempre pronta nel calmare gli animi nei momenti più complessi anche in maniera decisa. Una  vera e propria accentratrice, capace di fungere da riferimento affidabile per tutti ed a tutti i livelli”.

Del resto dietro alla nascita ed allo sviluppo della Pasticceria Bonci, non poteva esserci altro che il tocco fermo ma gentile di una donna, testimoniato quotidianamente dal nucleo femminile che ne contraddistingue il presente, destinato a non fermarsi nello sfornare, confezionare e diffondere dolcezze dal sapore raro e mai scontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =