Uova di Cioccolato: un viaggio millenario

Uova di Cioccolato: un viaggio millenario

Le origini di una tradizione adorata da grandi e piccini, quella della uova Pasquali: sapientemente portata avanti dalle creazioni Mezzasoma.

Uova di Cioccolato: un viaggio millenario

Con l’avvicinarsi delle festività Pasquali si rinnova la tradizione legata alle uova di cioccolato, artigianalmente decorate e preparate attraverso l’arte di Maestri Cioccolatieri come Michele Mezzasoma.

Una ricorrenza adorata da grandi e piccini che si concentra proprio attorno all’uovo come forma e come simbolo, per quello che da sempre rappresenta.

Un simbolo il cui significato affonda le proprie radici in epoche ben precedenti alla nascita di Cristo, che in seguito è divenuto esemplificazione della festa più importante del Cattolicesimo, quella per la Resurrezione di Gesù.

Fin dalle più antiche civiltà, l’immagine dell’uovo ha rappresentato la vita per eccellenza, inserendosi perfettamente all’interno di credenze mitologiche o pagane. Lo scambio di uova di gallina per festeggiare l’arrivo della stagione primaverile, era caratterizzante delle antiche civiltà Persiane ed Egizie, mentre Greci e Cinesi usavano farlo dopo averle decorate.

Possiamo trovare il mito dell’uovo come rigenerazione della vita stessa nella leggenda della Fenice, la quale si lasciava incenerire dai raggi del sole dopo aver preparato un nido ovale, dal quale si sarebbe riformata. Ed è così che l’immagine capace di racchiudere al suo interno una vita in procinto di schiudersi, si è accompagnata con la pratica del dono, favorita in età Medioevale dalla necessità di presentare regali alla servitù per festeggiare l’arrivo della Primavera.

Le uova pasquali di cioccolato è, invece, partica relativamente recente, considerando la diffusione a partire dal XX secolo: il gusto di lavorazioni pregiate viene solitamente accompagnato da decorazioni artigianali che ne impreziosiscono anche l’estetica, trasformando questa tradizione nella rappresentazione della festività che caratterizza.

Leggenda narra, però, che l’origine delle uova di cioccolato risalga al settecento, quando la vedova Giambone di Torino ebbe la brillante idea di riempire con del cioccolato liquido dei gusci di uova vuote in esposizione.  Al diffondersi della notizia per la quale la proprietaria di quel negozio in Contrada Nuova aveva delle “galline magiche”, capaci di sfornare uova di cacao, l’afflusso di clientela aumentò rapidamente. Fu così che nacquero nuove lavorazioni, caratterizzate soprattutto da decorazioni fantasiose. Una pratica ripresa proprio nel 1925 sempre a Torino nella Casa Sartorio, dove alcuni Maestri Cioccolatieri brevettarono un sistema per modellare delle forme vuote di cioccolato.

L’aggiunta di una sorpresa all’interno, ne ha favorito le vendite stimolando la curiosità e la fantasia dei più piccoli, pertanto le uova di cioccolato si sono diffuse massicciamente anche attraverso produzioni industriali, talvolta più attente alla confezione che alla qualità del prodotto anche da un punto di vista decorativo.

Ma ancora oggi il fascino della tradizione continua a vivere in produzioni come quelle ad opera del Maestro Cioccolatiere Michele Mezzasoma, che progetta personalmente e cura nella preparazione, tutti i suoi prodotti.

Dalla tipica forma ovale impreziosita da golose decorazioni fatte a mano, a divertenti forme annualmente rinnovate, capaci di donar a questo prodotto un tocco unico e artisticamente riconoscibile. Senza snaturare il significato che da secoli porta con sé, perfettamente esaltato dalla centralità del sapore di un cioccolato genuino e gustoso. Provare per credere!

 

 

Davide Torelli

RELATED ARTICLES

Michele Mezzasoma, maestro cioccolatiere

Michele Mezzasoma, maestro cioccolatiere Popular

All’interno del laboratorio del maestro cioccolatiere Michele Mezzasoma. Un’intervista suddivisa in qua

READ MORE
Nel laboratorio di Mezzasoma. Quarta ed ultima parte con il maestro cioccolatiere.

Nel laboratorio di Mezzasoma. Quarta ed ultima parte con il maestro cioccolatiere.

  Ultima parte dell’intervista al maestro cioccolatiere Mezzasoma, con particolare attenzione alle lavor

READ MORE

Leave a Reply